• dicembre 2005, un mese di No Tav

    di Paolo Bosio

    Quella del movimento No Tav è una storia molto lunga, una storia che si è evoluta, crescendo, entrando a far parte della coscienza di una valle intera, la Val di Susa, con nessuna eccezione, con la partecipazione di tutti. L’otto dicembre 2005, con la riconquista di Venaus, il luogo simbolo, presidio della lotta contro il Tav sgomberato violentemente e vigliaccamente pochi giorni prima, si è concluso un capitolo della storia, destinata ad essere ancora molto lunga e difficile. Per adesso però, l’ultima parola, a detta delle migliaia di persone  che han vissuto quella giornata o che amano il popolo No Tav perchè sanno di farne parte nel momento in cui lottano per difendere il proprio futuro, l’ultima parola, per una volta è “vittoria”! A sara dura!

Pubblicato in: Paolo Bosio, Fotografia